back blog

CONFERENZA SUGLI OBIETTIVI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE E LA FINANZA RESPONSABILE. L'INSEGNAMENTO SOCIALE DELLA CHIESA CATTOLICA ALLA LUCE DELLA LAUDATO SI'

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

FullSizeRenderDurante la mattinata di venerdì 15 Aprile 2016 ha avuto luogo, presso la sede dell’Institut français – Centre Saint-Louis, la Conferenza promossa dal Consiglio Italiano del Movimento Europeo (CIME) insieme a European Partners for the Environment (EPE) e al Centro Studi sul Federalismo di Torino, riguardante il tema degli Obiettivi delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile (OSS), la Finanza Etica e la Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica alla luce del messaggio enunciato nell’Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’”.

 

La Conferenza è stata preceduta il 14 aprile dall’incontro di un gruppo internazionale di esperti, i quali si sono confrontati sull’adozione di un “Contratto di Progresso” da realizzare tramite un piano d’azione quinquennale fondato su 5 obiettivi chiave (Empower, Implement, Speed up, Scale up and Leverage) e sul coinvolgimento della comunità dei credenti oltre che dei non credenti, al fine di contribuire alla diffusione di un modello finanziario, energetico, produttivo e di consumo sostenibile in termini sociali ed ambientali.

Il gruppo di esperti ha altresì approvato il lancio di una Piattaforma per gli OSS e la Gestione Responsabile del Capitale, nonché del relativo Gruppo di Sostegno, entrambi ispirati al NAZCA (Non State Actor Zone for Climate Change), al fine di rendere visibili gli impegni assunti dagli attori non-istituzionali a sostegno della lotta al cambiamento climatico, di promuovere la creazione di “tavole rotonde” a livello nazionale per mobilitare la finanza a sostegno degli OSS e di creare un partenariato multi-stakeholder per la realizzazione degli OSS a seguito dell’assunzione comune di un rinnovato senso di responsabilità da parte del settore finanziario.

La giornata del 14 si è conclusa, infine, con l’adozione di un progetto di “Dichiarazione di Roma” da parte del gruppo di esperti che verrà presentata al governo italiano in vista del Dibattito ad alto livello sugli obiettivi per lo sviluppo sostenibile e della cerimonia per la firma dell’Accordo Cop21 di Parigi che si terranno a New York, presso la sede dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, rispettivamente il prossimo 21 e 22 aprile 2016.

 

IMG 6017A seguito dei saluti introduttivi, i lavori della Conferenza plenaria del 15 aprile sono stati aperti dall’intervento del Cardinale Peter Turkson, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, il quale si è soffermato su alcuni messaggi chiave contenuti nell’Enciclica Laudato Si’, come la necessità di modificare la nostra concezione di progresso, di gestire l’economia in maniera più responsabile e di liberare il nostro stile di vita dalla schiavitù del consumismo, sottolineando altresì l’obbligo di proteggere il Creato per le future generazioni. Egli ha fatto riferimento, inoltre, alla necessità di promuovere un nuovo modello di Finanza sostenibile, basato sul concetto di Cura e su un rinnovato senso di responsabilità per “la nostra casa comune”. Parte del suo discorso si è incentrato sulla vera natura della finanza quale strumento per favorire l'utilizzo delle risorse in eccesso al fine di promuovere l'economia reale. Tuttavia, l’attuale crisi finanziaria ed economica globale ha evidenziato la perdita del significato intrinseco della finanza che, al contrario, ha travolto l’economia reale, venendo meno alla sua funzione originaria.

Alla luce della crescente consapevolezza circa l’impatto sociale ed ambientale della finanza, il Cardinale Turkson ha auspicato infine ad un maggiore orientamento degli investimenti verso valori di carattere non economico, al fine contribuire alla realizzazione degli OSS e dell’Agenda 2030.

Al discorso del Cardinale hanno fatto seguito le riflessioni dell’Archimandrite Simeone Catsinas e del Reverendo Henrik Grape, a testimonianza del contributo fondamentale delle diverse confessioni religiose nell’ambito della lotta comune contro il cambiamento climatico e per la realizzazione degli OSS.

 

CONF 15I successivi interventi sono stati poi strutturati sulla base di due Tavole Rotonde, durante le quali i relatori partecipanti alla Conferenza si soffermati sul ruolo chiave che oggigiorno gli Attori Non Statali (regioni, città, ONG, imprese, istituzioni finanziari, sindacati, organizzazioni della società civile, organizzazioni religiose, università, ecc..) sono chiamati a svolgere attraverso la promozione di azioni comuni finalizzate sia ad incoraggiare i Governi e le imprese ad adottare nuovi modelli di produzione e di sviluppo sostenibili, sia a rendere il settore finanziario maggiormente responsabile nel processo di realizzazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Inoltre, gli esperti già presenti all’incontro ristretto che ha preceduto la Conferenza plenaria, hanno avuto modo di illustrare agli altri partecipanti le proposte e le conclusioni che sono emerse dal confronto e dal dibattito che ha avuto luogo durante i lavori della giornata del 14 aprile.

 

 

Foto2Conf14 15apr I lavori della Conferenza sono stati chiusi, infine, dall’intervento di S.E Hassan Abouyoub, Ambasciatore del Regno del Marocco presso la Repubblica Italiana, il quale si è soffermato sulla necessità di dare maggiore legittimità al sistema multilaterale al fine rendere universali gli impegni che gli Stati assumeranno in occasione della COP 22 prevista per Novembre 2016 in Marocco, e dal discorso dell’On. Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento italiano, che ha auspicato un nuovo modello di finanza che sia maggiormente responsabile, intelligente e che sappia cogliere le nuove sfide del futuro.

 

L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie al sostegno di: Ambasciata di Francia presso la Santa Sede, Institut français – Centre Saint-Louis, FEBAF, Mirova, Edmond de Rothschild, FASI

 

 

 

Programma del 14 aprile

Programma del 15 aprile

 

Documenti:

“Dichiarazione di Roma” (versione italiana)

“Dichiarazione di Roma” (versione inglese)

Relazione Conferenza 15 aprile-Centro Studi sul Federalismo

 

Ulteriori articoli ed approfondimenti:

- http://www.fasi.biz/it/strategie/14032-ambiente-realacci-finanza-sostenibile-e-atto-di-intelligenza.html

- http://www.fasi.biz/it/finanza/24-studi-e-opinioni/14019-clima-della-seta-finanza-raccolga-sfida-cambiamento-climatico.html

- http://www.canaleenergia.com/archivio-articoli/4156-finanza-sostenibile-bene-comune-dall-enciclica-laudato-si-agli-obiettivi-di-sviluppo-sostenibile-dell-onu.html

- http://www.asvis.it/home/46-485/verso-la-formazione-di-una-piattaforma-globale-tra-soggetti-non-istituzionali-per-la-realizzazione-degli-sdgs

- http://www.news.va/en/news/cardinal-turkson-sustainable-finance-and-care-in-t

- http://formiche.net/2016/04/18/laudato-si-linsegnamento-di-papa-bergoglio-agli-investitori/

- http://www.news.va/en/news/cardinal-turkson-sustainable-finance-and-care-in-t

- http://www.csfederalismo.it/images/pdf/Palea_Introduction_Experts_Meeting_Rome-14Apr2016.pdf

- http://www.un.org/pga/70/events/sdgs/

- http://www.france-vatican.org/Conference-Objectifs-du-developpement-durable-et-l-enseignement-social-de-l-738

 Immagine2

BannerPROCESSO UE

bileurozona

rescue

agorabanner

coccodrillo

banner fake


Le Nostre Reti

eumov

eucivfor

logo asvisride logoretepace

routecharlemagne


Partner e Sostenitori

parleuitarapprita

banner12

banner11


 ed logo

Gioiosa Jonica  -  Roma  -  Modena  -  Nuoro  -  Bari  -  Trento


 

Registrati per ricevere le nostre newsletter.

Sostieni le iniziative del Movimento Europeo con una piccola donazione


Movimento Europeo

Italia

E' una rete di organizzazioni che mobilita cittadini e sostiene un'unione democratica, federale e allargata dal 1948.

© Movimento Europeo  -  Realizzato da logoims

Search